Carolina Coronedi Berti

Da Wikipedia.
Jump to navigation Jump to search

C'l artìcol chè 'l è scrit in Carpśàn Emiliàn

La scritóra Coronedi Berti tolta śò vers la metê dl Otsèint.

La Carolina Coronedi Berti (Bulògna, 19 ed fervêr dal 1820 – 1911) l'era stèda na scritóra in bulgnéś edl Otsèint.

Biugrafìa



«
...il mio lavoro, nato in mezzo alle cure della famiglia e accresciuto dal poco mio ingegno, solo dirò ch'egli, qualunque ei sia, venne fatto tutto da me con quel fermo volere, di cui se ne dubita la donna essere capace...
Una certa vaghezza mi attirava a penetrare nell'etimologia, a cui molte volte c'incalza la curiosità, ed altra lo studio; ma questo campo così vasto e difficile, questo oscuro abisso, anzi dirò, compresi che non poteva esser vinto dalle mie forze. Dare spiegazione della provenienza d'ogni vocabolo, per quello che il proprio ingegno o la fantasia d'ognuno possa indicare, è cosa facile, ma che spesso conduce a dir cose sì strane e sbardellate da muovere più il riso che l'ammirazione, e giovare più a confondere che a dar aiuto a chi studia parte così importante di una lingua.»
(IT)(Dala prefasiòun a 'l só disiunàri bulgnéś-itagliàṅ, 1869 - 1874.)
«
...al mé lavōr, nê da mêś a 'l curi dla famìja e chersû da cal pôc dla mé inteligìnsa, a dirò solamèint che queschè, ch'al sìa quêl ch'a s vōl, al gniva fât tùt da mè cun cla ferma volontê, ch'a s pèinsa che na dòna la n'sìa minga bòuna...
»

Ōvri

Vōś lighèdi

Références

Colegamèint estèren