Pom campanen

Da Wikipedia.
Jump to navigation Jump to search

C'l artìcul chè 'l è scrit in Miranduléś Emiliàn

Póm campanèn

Al póm campanèn (in dialet mudnes: pàm campanein; in italian: mela campanina) l'è na varietà ad póm dumestic c'al fa part dla tradizion dla bassa mudnesa e dal mantuan.

Al póm campanèn l'è iscritt in dla lista di prudott agroalimenter tradizional (PAT) e in dal Repertorii vulontari regiunal dal risorsi genetich agrarii (codice RER V019) dla Emiglia-Rumagna.

Storia

Gl'urigini antighi ad sta varietà an sin gnossan minga, anch se in dal 1751 al bulugnes Francesco Argelati al cuntò in dal suo Decamerone (librament scupiazza dal libar ad Giovanni Boccaccio) la storia ad Bartolomea Gualandi, «una dal più belli zòvni ad Pisa, c'an na ghiva nianch vinquattr'ann, a c'sì fresca e rutondetta c'la pariva un póm mudnes»[1].

In dal 1815 al pomologo Giorgio Gallesio al catò un "póm ad Modna".

In dal 1877 al parvost mirandules don Felice Ceretti al scriss in d'l Indicator Mirandules un articcul di "póm gnussù com campanèn, ch'i-eran colt in autunn e i portavan fin a Venessia e in atar post".

Dal mument che i-enan facil da cunservar, i póm campanèn a i-enan sta apprezzà di mondi, con espurtazion anch in Germania.

Dop la sgonda guera mundial, la cultivazion dal póm campanèn l'è andà in malora, parché al mercà al vliva di póm più dolzi e da magnar crud; infatti, al dutor Vilmo Cappi al scriveva che "tra la frutta, i tipich póm campanèn i stavan scumparend, tulend al so post da part di póm più cumercial, ma che soquant personi ancora i zercavan i póm campanèn, parché a si cunservan a long, par tutt l'inveran, e i-enan sempar fragranti, con la polpa bienca e pulida c'la par fatt ad marmul".

Descrission

Azè balsamic tradizional ad Modna e póm campanèn

I frutt dal póm campanèn i-enan piccul (85-95 gramm).

La pell l'è grosa di mondi, ad culòr zallo-verd c'al diventa ross-verd al sol. La polpa l'è bienca-verdastra, soda di mondi e zuccherina. Al gusto l'è di mondi aromatic e un poc acidulo.

Second l'Università ad Bulogna, póm campanèn l'è pina ad antiossidanti (quattar volti più di pom Golden Delicious), pectina e polifenoli, e anch ad acido ascorbico (vitamina C).[2]

Dop c'a fa i fior tra avril e magg,[3] la raccolta di póm campanèn la taca in utobar e la va longa pr'un mes. I póm campanèn a-is maturissan sott i razz dal sol par 5/7 giorni, durant i quali la pell la cambia culorazion dal verd al ross.

Diferentement da altri tipi ad pòm, al campanini i-s cunservan financ par zinc-sie mes, da utobar fin ad avril[4], sensa al frigurifer.[5]

Area

I póm campanèn i-enan cultivà in dal pruvinci ad Modena, Ress, Mantua, Frara, e in dal Ruvigott. La varietà l'è difusa anch in dla pruvincia ad Venessia, indoa l'è gnussuda com "póm mudnes"[6].

  • Provincia di Ferrara: Argenta, Ferrara e Portomaggiore
  • Provincia di Mantova: Carbonara di Po, Pegognaga, Poggio Rusco, Quistello, San Benedetto Po, San Giacomo delle Segnate, San Giovanni del Dosso, Roverbella e Schivenoglia
  • Provincia di Modena: tutt i comun ad pianura
  • Provincia di Reggio Emilia: Bagnolo in Piano, Campagnola Emilia, Correggio, Fabbrico, Novellara, Reggio Emilia, Rio Saliceto, Rolo e San Martino in Rio
  • Provincia di Rovigo: Adria, Badia Polesine, Canaro, Costa di Rovigo, Crespino, Lendinara, Rovigo, San Martino di Venezze, Trecenta
  • Provincia di Venezia: Dolo, Fossalta, Jesolo, Mira, Mirano, Noale, Portogruaro, Salzano, Scorzè e Venezia

Consum

Da sempre al póm campanèn l'è gnossù par ser magnà cott, ma l'è dimondi bon anch cruda, anch se a ga la pell dimondi grosa.

Solitament, i póm campanèn i-enan cott al fòran con soquant acqua e na spulvrada ad zùcar, che durant la cotura as caramellizza.

La polpa dal póm campanèn l'è bona par preparar al savór, la mustarda mantuana e al marmeladi, oltre che il fritelli ad pom per Carneval e la torta ad póm.

Nodi

  1. Template:Cita libro
  2. Template:Cita pubblicazione
  3. Template:Cita web
  4. Template:Cita web
  5. Template:Cite journal
  6. Template:Cita libro

Bibliugrafìa

Àtar prugèt

Vōś ligâdi

Culegamènt estéran